Nell’ambito del processo di erogazione del credito, per i finanziamenti garantiti dai Consorzi di Garanzia Fidi, l’istruzione della pratica di affidamento è sicuramente una delle fasi più significative, sia perché costituisce l’analisi preliminare di fattibilità su cui si basa tutto il processo e da cui dipendono in modo determinante la redditività e la rischiosità degli impieghi, sia perché impegna un numero elevato di risorse della banca.

La riduzione dei tempi dedicati alla raccolta delle informazioni, alla compilazione di prospetti, alla consultazione ed all’archiviazione di documenti influisce in modo rilevante sui costi di lavorazione delle pratiche.

L’adozione di metodologie che garantiscano completezza, chiarezza ed uniformità nella raccolta delle informazioni richieste, rigorosa e costante aderenza alle normative ed alle strategie aziendali per l’area, rappresenta sicuramente un passo fondamentale per il governo ed il controllo del credito. “P.E.F. Coop Web” è un’applicazione che si propone di supportare, non solo l’istruzione delle pratiche di affidamento soddisfacendo tali esigenze ma, anche di gestire il processo di erogazione del credito per le richieste dei finanziamenti in parola.

L’applicativo “P.E.F. Coop Web” permette di istruire una pratica di affidamento seguendo specifici step operativi, tra questi:

  • l’identificazione della tipologia di clientela da affidare (ditta individuale o società). Gli affidamenti garantiti da Consorzi non sono erogati ai privati consumatori;
  • l’acquisizione delle informazioni (anagrafiche, di rischio, ecc.) caratterizzanti il cliente e l’organizzazione di tali informazioni in prospetti strutturati specifici;
  • la selezione del prodotto creditizio richiesto;
  • la compilazione dei prospetti con le informazioni che non sono acquisibili automaticamente;
  • l’esame e la valutazione delle informazioni da parte dell’operatore e la formulazione di note di commento;
  • la compilazione dei pareri necessari al completamento della proposta;
  • la delibera da parte dell’Organo competente;
  • l’erogazione delle linee di credito richieste;
  • l’archiviazione informatica delle singole proposte, consultabili ed aggiornabili in ogni momento.

L’acquisizione di tutte le informazioni disponibili dal sistema informativo aziendale ed il trasferimento a questo della proposta di affidamento è realizzata automaticamente mediante un modulo di interfaccia con l’ambiente host.

La procedura “Finanziamenti In Rete – Cooperative di Garanzia”, a supporto del processo bancario di concessione di crediti garantiti da Consorzi di garanzia, consente l’accesso al:

a) Modulo utilizzato dal Consorzio:

  • modulo inserimento/variazione dati della richiesta di finanziamento come da schema fornito dalla Banca con controlli formali sui campi da inserire;
  • gestione allegati elettronici a corredo della richiesta di finanziamento;
  • stampa del contratto di richiesta di finanziamento in formato pdf personalizzato secondo le specifiche adottate dal Consorzio e concordate con la Banca;
  • funzionalità di delibera da parte del Consorzio;
  • funzionalità di interrogazione lista richieste di finanziamento;
  • funzionalità di interrogazione statistiche;
  • pannello costi sostenuti per visure CERVED in tempo reale;
  • visualizzazione delle convenzioni con il Consorzio indicante il saldo richiedibile in tempo reale, l’indicazione degli impieghi e il prospetto delle condizioni, nonché indicazione dell’importo massimo concedibile, gestione interrogazione insoluti da tabulati del Sistema Informativo bancario.

Punti di forza

  • Gestione di tutta la documentazione fornita dai Consorzi di Garanzia della Banca
  • Riduzione dei tempi di interscambio di informazioni tra Cooperativa e Banca
  • Completezza e adeguatezza dei dati forniti dai Consorzi di Garanzia
  • Workflow procedurale flessibile e dinamico
  • Integrazione totale con Host
  • Inserimento guidato dei dati della richiesta
  • Precompilazione campi con dati disponibili (Sistema Informativo aziendale)
  • Controlli su correttezza e coerenza dati
  • Gestione della sicurezza
  • Profilazione avanzata e dinamica
  • Generazione automatica moduli di stampa
  • Gestione  allegati documentali
  • Notifiche email interattive
  • Gestione avanzata dell’iter di delibera
  • Velocizzazione del processo
  • Incremento sostanziale dei volumi di erogato
  • Circolarità delle informazioni
  • Condivisione e immediata disponibilità dei dati
  • Accesso rapido ai documenti elettronici
  • Tracciamento delle attività svolte
  • Monitoraggio  S.L.A. (Service Level Agreement).
  • Informazioni statistiche per valutazioni commerciali

Dettagli Infrastruttura

È possibile operare una suddivisione delle funzionalità offerte dal Sistema in tre Macro-Aree:

-       Attività Operative

-       Attività di Monitoraggio

-       Attività Amministrative

L’area “Attività Operative” consente di monitorare e di interagire con lo stato di avanzamento dell’istruttoria delle pratiche di richiesta crediti: dall’inserimento della richiesta del Cliente e dalla raccolta delle informazioni fino, in caso di esito positivo degli step valutativi, all’erogazione del credito.

Gli utenti sono guidati dal sistema in ogni fase del processo (inserimento e modifica dati, autorizzazioni elettroniche, gestione allegati, interrogazione, etc.), in base alle autorizzazioni possedute.

Più in dettaglio il processo si articola nelle seguenti fasi:

- Raccolta e inserimento delle informazioni anagrafiche del Cliente richiedente (pre-istruttoria).

- Inserimento delle informazioni di carattere sociologico, utili alla compilazione automatica del questionario per la valutazione del rischio.

- Inserimento dei dati di dettaglio sulla richiesta e sugli eventuali garanti.

- Stampa della richiesta di finanziamento elettronica da far sottoscrivere al richiedente.

- Istruttoria della pratica, con verifica delle informazioni, generazione della proposta, gestione delle linee di credito e delle relative garanzie.

- Delibera della richiesta, a cura degli Organi deliberanti competenti, in base alla tipologia della richiesta e al livello di rischio attribuito dal sistema.

- Gestione delle condizioni economiche.

- Generazione delle stampe della documentazione contrattuale.

- Erogazione effettiva del finanziamento.

L’area “Attività di Monitoraggio” contiene tutte le funzionalità utili per esercitare un controllo sul sistema nel suo complesso, in particolare report richieste/proposte, statistiche, S.L.A., log operazionali. Si possono ottenere valori statistici per tipo di richiesta con criteri di selezione per filiale, per data o intervallo temporale indicanti le richieste pendenti, inserite, non autorizzate, accettate, respinte, sospese. È presente anche un log di accessi per filiale.

L’area “Attività Amministrative” include tutte le funzionalità di tipo amministrativo, come la gestione dei profili utente, la gestione dei periti, la definizione dinamica dei contratti, la manutenzione delle tabelle di supporto, l’esportazione dei dati.

Flessibilità del sistema

Il Sistema definisce e gestisce differenti tipologie di linee di credito, con caratteristiche modellate sulle esigenze specifiche della Banca. Le informazioni inerenti la particolare pratica, possono essere reperite da canali differenti:

-          Filiali

-          Esercenti

-          Reti di agenti

È possibile, pertanto, dare in uso fornendo l’accesso con apposite credenziali a esercenti e agenti; le informazioni vengono comunque accentrate nella base dati dell’applicativo, garantendo flessibilità dell’iter procedurale e dei controlli.

Workflow

Workflow PEF Coop Web

Figura 1: Rappresentazione a blocchi del Workflow, dalla fase di richiesta alla fase di erogazione

 

 

L’applicativo “P.E.F. Coop Web” permette di gestire il workflow della pratica di richiesta di finanziamento provenienti dai Consorzi di Garanzia Fidi seguendo specifici step operativi.

L’inserimento di una nuova richiesta di finanziamento, viene effettuata dall’utente del Consorzio.

La fase di inserimento di una richiesta prevede una fase di pre-istruttoria in cui vengono inserite tutte le informazioni anagrafiche del richiedente, dei garanti, dei legali rappresentanti e dei soci. Nel caso in cui tali informazioni siano reperibili direttamente all’interno della Banca o sul Sistema Informativo bancario, esse saranno automaticamente disponibili. È possibile verificare lo stato in cui si trovano tutte le figure coinvolte in una pratica di richiesta: “Richiedente”, “Garanti”, “Soci”, “Legale Rappresentante” e consultare, eventualmente, le informazioni relative alle pratiche precedentemente inserite per quella particolare figura.

Terminata la fase di redazione della pratica il Sistema procede con la chiusura della stessa in modo da certificarne il completamento dei dati ed avviare quindi la fase di istruttoria del Consorzio. L’organo deliberante del Consorzio, dopo aver analizzato la richiesta di finanziamento inserita, procede a fornire il proprio benestare/delibera alla richiesta. Se la pratica è stata deliberata positivamente, il sistema comunica automaticamente la delibera del Consorzio di garanzia alla Banca.

Il sistema procede con la verifica di tutte le informazioni inserite dal Consorzio di Garanzia Fidi, esaminando anche tutti gli allegati a corredo della richiesta di finanziamento. Viene quindi effettuata l’istruttoria della richiesta, e generata una proposta. Ad ogni proposta viene associato un numero univoco e le informazioni oltre che essere presenti all’interno dell’applicativo vengono ribaltate automaticamente sul sistema centrale.

La fase di scrittura della proposta, dei fidi e delle garanzie, sul sistema centrale e la conseguente fase di chiusura della stessa sarà svolta in maniera automatica dal Sistema.

Alla chiusura della proposta viene determinato l’iter di delibera, cioè vengono stabilite tutte le fasi di approvazione che la proposta deve attraversare. Il credito viene erogato, se la richiesta viene approvata dall’Organo Deliberante.

Our Portfolio

  • All
  • Banche
  • P.M.I
  • P.Amministrazioni
  • Default
  • Title
  • Date
  • Random
  • 1 Premessa La costante trasformazione del quadro normativo interno bancario e la necessità di seguire ed attenersi alle disposizioni normative
    • Banche
  • La Intranet aziendale può essere definita sinteticamente come un “ambiente di lavoro virtuale”, riservato ai membri dell’Organizzazione e non accessibile
    • Banche
    • P.M.I
    • P.Amministrazioni
  • PITAGORA - Gestione Finanza online Pitagora è il software per la gestione dell’area Finanza; modulare, fruibile via web, che risponde all'esigenza
    • Banche
  • Figura 1: Interfaccia di P.E.F. Web – [FI.VE] online “P.E.F. Web” è un applicativo web-based a supporto del processo di erogazione
  • Nell’ambito del processo di erogazione del credito, per i finanziamenti garantiti dai Consorzi di Garanzia Fidi, l’istruzione della pratica di
    • Banche
  • Sistema di acquisizione, elaborazione, generazione di report e pubblicazione di dati per il controllo di gestione. Obiettivo Obiettivo principale dell’applicativo
    • Banche
  • As-SOS - Assistant for SOS Come previsto dal provvedimento UIF del 24 ottobre 2011, gli intermediari finanziari, dal 1 Novembre 2011,
    • Banche
  • Unified Document Management è una web application che si occupa di gestire oggetti informativi di natura eterogenea. Per ogni tipo
    • P.Amministrazioni
  • Il sistema di Single Sign On proposto garantisce agli utenti l’accesso immediato e sicuro alle applicazioni per cui sono abilitati.
    • P.Amministrazioni
  • "C.M. Web" è un'applicazione web per la gestione integrata e personalizzata dei corsi di formazione rivolti al personale della Banca.
    • P.Amministrazioni
JoomShaper